PAOLO MARCHIONNE

Nasco a Roma nel 1981, più precisamente, nel quartiere Talenti dove ho frequentato le scuole pubbliche fino al diploma presso il Liceo Classico Orazio. Da giovanissimo sento la necessitá di impegnarmi in prima persona nella vita del mia Comunitá: prima in Greenpeace Italia, poi nella storica associazione culturale La Maggiolina, di cui sono stato Presidente fino al 2004. Nel 2001 mi iscrivo ai Democratici di Sinistra e continuo a portare avanti, con sempre maggiore consapevolezza, la mia attività civica contribuendo alla fondazione dell’Associazione Nazionale Partigiani Italiani di Montesacro dedicata a Lallo Orlandi, e all’apertura nel Municipio III del presidio di Libera, storica associazione antimafia di don Ciotti, nella convinzione che l’impegno per il bene comune non si esaurisca nella sola azione politica.

Raccogliendo tutte queste esperienze, mi candido e vengo eletto come Consigliere del III Municipio nelle 2006 e nel 2008 con l’Ulivo e, successivamente, nel Partito Democratico. Durante l’esperienza di Consigliere Municipale mi sono occupato, in particolare, di Ambiente e Urbanistica, promuovendo uno sviluppo del territorio sostenibile e scegliendo un’intensa azione politica di contrasto alle varianti al Piano Regolatore di Casal Boccone e Bufalotta, così come battendomi per l’acquisizione pubblica dei giardini di Piazza Corazzini e di Viale Baseggio.Come vice-presidente della commissione Politiche Scolastiche, ho lavorato con l’unica prioritá di migliorare la manutenzione degli edifici scolastici e tutelare la qualità formativa delle scuole del territorio municipale. Alle successive elezioni amministrative di Roma Capitale 2013 ho vinto le primarie del Centro Sinistra e sono stato candidato alla carica di Presidente del Municipio III, venendo eletto con oltre il 64% di voti.

Il 13 giugno 2013 vengo proclamato Presidente del Municipio Roma III.

Sono stati tre anni intensi e bellissimi.

Ho avviato la prima Conferenza Urbanistica Municipale, ottenuto la cancellazione di nuove edificazioni previste dalla Giunta Alemanno in aree della Riserva Naturale della Marcigliana e lavorato al completamento delle opere pubbliche previste da convenzioni urbanistiche vecchie di quindici anni: Parco Talenti, Porta di Roma, Panorama-Cinquina, il Programma di Recupero Urbano Fidene-Valmelaina.

Ho lavorato per ottenere 4 milioni di euro, grazie a fondi del Governo e della Regione Lazio, per mettere in sicurezza e riqualificare le scuole del territorio e 2,5 milioni per poter riaprire l’asilo nido di Castel Giubileo e completare diversi inrterventi come quello previsto sulla Scuola di Cinquina.

Ho stretto rapporti con le Università di Roma per la progettazione degli spazi pubblici e per promuovere scelte edilizie volte al risparmio energetico negli immobili.

Ho riaperto le porte del Muncipio a cittadini ed associazioni, costruendo molti appuntamenti di supporto alle giornate del decoro insieme a Retake Roma ed istituendo, ad esempio, un punto “Salvamamme” nel centro anziani di Vigne Nuove, facendo leva sulla sinergia tra bisogni e generazioni diverse.

Ho ospitato nella Nostra Casa, il Palazzo Municipale di Piazza Sempione, una grande varietá di esposizioni facendone, di fatto, una Casa della Cultura.

Adesso ho tre propositi per il mio futuro: crescere i piccoli Enrico e Andrea, i miei figli, amare Sara, la mia insostituibile compagna, e continuare, oltre ogni difficoltá, a battermi e ad amministrare, col contributo di tutti Voi, questo Municipio. Che è, in sintesi, la mia vita.